Caffeina e teina sono la stessa cosa

Tempo fa feci un semplice post sulla mia pagina Facebook con questo titolo, post che risvegliò un interesse che francamente non mi aspettavo. Successivamente, nel corso di una conversazione fra colleghi, tirai fuori questa nozione per qualche ragione

che non ha nulla a che fare con sventolamenti narcisistici, eh

ed assistendo alle espressioni di stupore di professori e ricercatori, ho deciso di riordinare un po’ meglio quelle poche righe e riproporle qui. Non che ci sia voluto molto: il concetto è solo uno, alla fine.

E comunque l’umanità ne ha bisogno
13320881_1075950525803660_4769006497530880814_o
La struttura della molecola di caffeina

Nessuna differenza. Nessuna.

Tutto nacque sentendo un’amica della mia compagna dire “sono allergica alla caffeina, ma non alla teina“.

Volevo obiettare, ma uno sguardo dalla donna che amo mi fece desistere.
Vedi poi che ci lamentiamo della scarsa diffusione della cultura scientifica…

Vabbè. Io però fossi in lei cambierei allergologo: le due sono la stessa molecola. Lo sappiamo già dal 1838, anno in cui Gerardus Johannes Mülder e Carl Jobst hanno dimostrato che tra le due non c’è differenza.

Se un caffè vi fa più effetto di un tè, i motivi possono essere molteplici. La pianta del tè di solito contiene più caffeina che i semi del caffè, ma la quantità varia fra le varietà di tè; un tè spesso è più leggero perché l’infusione è un processo estrattivo meno efficiente rispetto a quello che si verifica nella preparazione del caffè. E non va sottovalutato l’effetto placebo nel bere il caffé.

 

13320881_1075950525803660_4769006497530880814_o
La struttura della molecola di teina. Trova le differenze.

Guardate che bella che è la molecola di caffeina. O di teina. Perché mentirle dicendo che ha una “gemella” che in realtà non esiste?